Certificazioni, autorizzazioni e riconoscimenti

Significato di accreditamento

Biochemie Lab opera in conformità alla norma UNI CEI EN ISO/IEC 17025: "Requisiti generali per la competenza dei laboratori di prova e taratura" per l’esecuzione di prove chimiche, microbiologiche, ecotossicologiche e di biologia molecolare su molteplici matrici, quali alimenti, acqua, suoli e sedimenti, rifiuti, compost, ammendanti e fanghi di depurazione, emissioni, cosmetici e detergenti, materiali in contatto con alimenti ecc.. ed è accreditata da ACCREDIA (Ente Italiano di accreditamento) con il n° 0195. ACCREDIA è l’unico organismo nazionale autorizzato dallo Stato a svolgere attività di accreditamento, nato dalla fusione di SINAL e SINCERT come Associazione senza scopo di lucro.
Con ACCREDIA l'Italia si è adeguata al Regolamento del Parlamento Europeo e del Consiglio n. 765, del 9 luglio 2008, che dal 1° gennaio 2010 è applicato per l'accreditamento e la vigilanza del mercato in tutti i Paesi UE.
Ogni Paese europeo ha il suo Ente di accreditamento
ACCREDIA valuta la competenza tecnica e l'idoneità professionale dei Laboratori di prova, accertandone la conformità a regole obbligatorie e norme volontarie, per assicurare il valore e la credibilità delle certificazioni. L'accreditamento è un servizio svolto nell'interesse pubblico perché gli utenti business e i consumatori finali, ma anche la Pubblica Amministrazione quando ricorre a fornitori esterni, possano fidarsi, fino all'ultimo anello della catena produttiva e distributiva, della qualità e sicurezza dei beni e dei servizi che circolano su un mercato sempre più globalizzato.
L’importanza e l’utilità dell’accreditamento dei Laboratori diviene di giorno in giorno più evidente non solo per lo sviluppo delle motivazioni già presenti sul mercato e per l’emergere di nuove esigenze, ma anche per la crescita culturale nel settore della qualità.
Sia a livello nazionale che internazionale gli utenti richiedono garanzie crescenti circa la qualità e la sicurezza di beni e servizi acquistati, che produttori e fornitori sono chiamati a garantire per rispetto dei requisiti legislativi e per affrontare la concorrenza in mercati sempre più complessi.
Solo i Laboratori di prova accreditati sono in grado di fornire al mercato dichiarazioni di conformità affidabili, credibili e accettate a livello internazionale. ACCREDIA valuta e accerta la loro competenza, applicando i più rigorosi standard di verifica del loro comportamento e monitorando continuativamente nel tempo le loro prestazioni. ACCREDIA sviluppa una costante e rigorosa azione di sorveglianza sul comportamento dei soggetti accreditati, in termini di rispetto delle regole, mantenimento e miglioramento della qualificazione e aderenza all’etica professionale. I provvedimenti sanzionatori, che vanno dal rafforzamento delle attività di sorveglianza, al blocco delle estensioni di accreditamento, agli obblighi di sospensione o revoca dell'attività di prova, vengono adottai nei confronti dei soggetti inadempienti agli obblighi di cui alle prescrizioni generali e vengono resi pubblici tramite pubblicazione sul sito web di ACCREDIA e nei registri dei soggetti accreditati.
L’Organismo di Accreditamento, essendo indipendente e rappresentativo di tutte le parti interessate, garantisce gli utenti, attraverso verifiche tecniche periodiche, sulla competenza ed imparzialità dei Laboratori nella effettuazione delle prove Accreditate. L'accreditamento attesta il livello di qualità del lavoro di un Laboratorio di prova, verificando la conformità del suo sistema di gestione e delle sue competenze a requisiti normativi internazionalmente riconosciuti, nonché alle prescrizioni legislative obbligatorie.
L'accreditamento è pertanto garanzia di:
Imparzialità rappresentanza di tutte le Parti interessate all'interno del Laboratorio.
Indipendenza gli auditor e i comitati preposti al rilascio della certificazione/rapporto garantiscono l'assenza di conflitti di interesse con l'organizzazione da certificare.
Correttezza le norme europee vietano la prestazione di consulenze sia direttamente che attraverso società collegate.
Competenza l'accreditamento attesta in primo luogo che il personale addetto all'attività di verifica sia culturalmente, tecnicamente e professionalmente qualificato.
Essere conformi ai requisiti richiesti dalla ISO/IEC 17025:2005 significa possedere sia la competenza tecnica richiesta per effettuare le analisi sia un sistema di gestione della qualità, indispensabile per garantire la correttezza del dato analitico e la riferibilità delle misure.
Il sistema di gestione richiamato nella sezione 4 della ISO/IEC 17025:2005 contiene le medesime indicazioni e richiama gli stessi principi previsti nella;ISO 9001:2008.
L’accreditamento non è riconosciuto al Laboratorio tout court, ma in relazione alle sole prove descritte nell’elenco allegato al Certificato di Accreditamento rilasciato al Laboratorio.
La garanzia di imparzialità e competenza tecnica derivante dall’accreditamento ACCREDIA è pertanto valida esclusivamente per i servizi di analisi e prova per i quali il Laboratorio è accreditato.L'accreditamento garantisce che i rapporti di prova che riportano il marchio ACCREDIA siano rilasciati nel rispetto dei più stringenti requisiti internazionali in materia di valutazione della conformità,e dietro una costante e rigorosa azione di sorveglianza sul comportamento degli operatori responsabili (Laboratori).
E’ possibile consultare l’elenco dettagliato delle prove accreditate direttamente presso il sito di ACCREDIA aprendo la pagina dedicata ai laboratori accreditati, e digitando la parola Biochemie Lab nella stringa di ricerca.
In questa sezione è inoltre possibile consultare, oltre all'elenco prove in vigore, tutte le precedenti revisioni dell'elenco stesso, sottoforma di file PDF elencati alla fine della tabella delle prove in vigore.
ACCREDIA, in particolare accerta e vigila sui requisiti tecnici ed organizzativi dei Laboratori di prova in modo che siano garantiti i riferimenti metrologici, l’affidabilità e la ripetibilità delle procedure impiegate, l’uso di strumentazioni adeguate, la competenza del personale, l’imparzialità del personale addetto alle prove e del giudizio tecnico emesso dal Laboratorio, secondo quanto previsto dalla norma UNI CEI EN ISO/IEC 17025 e dalle prescrizioni ACCREDIA. Secondo questi requisiti il Laboratorio deve possedere una Direzione e personale addetto di adeguata esperienza e competenza; utilizzare apparecchiature, impianti ed ambienti idonei per la effettuazione delle prove previste; adottare metodi e procedure di prova adeguati.
La Direzione deve salvaguardare la qualità del lavoro, cioè assicurare che le apparecchiature siano tarate, identificate e impiegate in modo appropriato; che i campioni da provare siano adeguatamente catalogati ed immagazzinati; che i risultati siano registrati; che i Rapporti di Prova siano redatti secondo i requisiti richiesti e che la documentazione sia conservata e rintracciabile.
I risultati delle prove si riferiscono unicamente ai campioni esaminati ed il rapporto di prova non ha validità di approvazione e/o di certificazione del campione esaminato.
In Europa ormai la libera circolazione dei prodotti da un paese all’altro è sempre più condizionata dall’esistenza di rapporti di prova emessi da Laboratori accreditati, che consentano di evitare la ripetizione delle prove nei vari paesi di esportazione; questo approccio è stato ulteriormente rafforzato in seguito allo stabilirsi di accordi di mutuo riconoscimento tra i vari organismi di accreditamento dei Laboratori.
Accredia ha stipulato, in ambito EA (European cooperation for Accreditation), un accordo multilaterale di mutuo riconoscimento con gli organismi nazionali di Accreditamento di numerosi Paesi europei ed extraeuropei.
Riconoscimento dell'equivalenza delle attività di accreditamento svolte da tutti i membri firmatari all'interno del sistema di accreditamento, gestito da IAF-ILAC a livello internazionale e da EA a livello regionale (europeo).
In virtù di questa partecipazione, i rapporti di prova emessi sotto accreditamento ACCREDIA, sono riconosciuti e accettati a livello internazionale.
Gli Accordi internazionali di mutuo riconoscimento quindi eliminano la necessità per le prove di laboratorio di essere sottoposte a valutazione di conformità in ogni Paese europeo in cui vengono fatti circolare.
Il marchio di accreditamento di un Ente membro apposto sul rapporto di prova;funziona come un passaporto sui mercati internazionali, dove il titolare non deve più sottoporre a ulteriori test, ispezioni o verifiche il proprio prodotto, servizio o la propria professionalità.

Comunicazione ambientale

Elettrodomestico ecologico

Consigli bioallegri

Energy Trophy Provincia di Bologna

Guida 1. Il compostaggio domestico

Guida 2. Riduzione dei rifiuti all'acquisto

Guida 4. Ufficio ecologico

Guida 7. Turismo sostenibile

Guida 8. Ecologia sulla strada

Guida 10. Risparmiare ambiente ed euro in casa

Ridurre gli sprechi

Politica Ambientale, Salute e Sicurezza

Scarica il documento

Conservazione campioni e holding times

Scarica il documento

Politica della Qualità

Scarica il documento

Modulo richiesta analisi

Scarica il documento

Condizioni Generali di Fornitura

Scarica il documento

Codice Etico

Scarica il documento